Le copertine di Serigrafia

Trentasei anni di pubblicazione, quarantuno designer. Le copertine del bimestrale Serigrafia sono state dal 1956 al 1992 una palestra di progettazione grafica. Chi si è cimentato non riceveva alcuna direttiva se non quella di sviluppare un progetto che valorizzasse al meglio la resa della stampa serigrafica con la quale poi le copertine venivano realizzate.

Nei primi dieci anni – e poi ancora nel 1971 – ogni numero ospitava il lavoro di un grafico diverso poi è nato il sodalizio con Giancarlo Iliprandi e sono arrivate le serie, ogni anno sei soggetti legati da un tema. Potete navigare questo sito lasciando la sequenza al caso, come è proposta in home page, oppure facendo una ricerca per autore o ancora per anno.

Trentasei anni di pubblicazione, quarantuno designer. Le copertine del bimestrale Serigrafia sono state dal 1956 al 1992 una palestra di progettazione grafica. Chi si è cimentato non riceveva alcuna direttiva se non quella di sviluppare un progetto che valorizzasse al meglio la resa della stampa serigrafica con la quale poi le copertine venivano realizzate.

Seconda numerazione
Anno: | Autore:
Solo alcuni anni fa sarebbe stato impossibile realizzare queste copertine con il metodo serigrafico, ottenendo i medesimi effetti cromatici. La tecnica progredisce costantemente, la Serigrafia non è più un sistema in prevalenza coprente.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
Colore e materia La copertina che vi proponiamo per questo mese è basata, come tutta la serie di copertine di quest'anno, sui due elementi essenziali della serigrafia: colore e materia.
Terza numerazione
Anno: | Autore:
Non resta, alla fine del discorso, che uno spazio breve per parlare delle copertine della rivista, e della loro storia. Simulano immagini ottenibili con un sistema di computergraphics, potrebbero entrare a far parte di un immaginario story-board.
Seconda numerazione
Anno: | Autore:
Come le ciliegie, una serie tira l’altra, oramai da anni. Orso, cavallo, fringuello, pavone, pantera, levriero ci hanno accompagnato at traverso l’84 con la loro eleganza immortalata da grafici raffinati.
Seconda numerazione
Anno: | Autore:
Usare spunti presi da sculture, dipinti, o disegni di grandi maestri, per proporre discorsi nuovi è una vecchia operazione comune a quasi tutti i periodi storici.
Seconda numerazione
Anno: | Autore:
I timbri sono nati di conseguenza, come tappezzeria programmata. Non sappiamo neppure se debbano risultare sempre leggibili, basta lo siano in una qualsiasi delle copertine in questione, perché si sono sempre ripetuti come tante altre convenzioni burocratiche.
Inediti
Anno: | Autore:
l Runico fu un antico alfabeto usato da popoli scandinavi e germanici. Si dice che l’«Edda», libro di dogmi e di leggende religiose care al paganesimo nordico, sia stato scritto con quell’alfabeto.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
Com'è eccitante un esperimento!... è un ricominciare con l'impeto di una forza che urge: è così quando noi dobbiamo disegnare una nuova copertina per «Serigrafia»; questa paurosa libertà di canto ci fa quasi ammutolire.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
Date al vostro bambino un verde diverso. È la prima di una nuova serie di copertine che Giancarlo Iliprandi ha disegnato per la rivista Serigrafia. Un verde che non serva a mascherare falsi pudori.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
Data la mia particolare ed approfondita esperienza nel campo pubblicitario americano, posso senz'altro affermare che la serigrafia è uno fra i mezzi migliori nel campo delle realizzazioni pubblicitarie.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
L'attività di Enrico Ciuti non si concreta in una sola forma espressiva. Nella società di oggi ha assunto importanza fondamentale una nuova personalità di artista, di cui Ciuti è tra i più tipici esempi: si serve di mezzi tecnici nuovi per ottenere nuove espressioni.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
Il viso umano è una delle raffigurazioni naturali maggiormente ricorrenti, forse per l'inconscio desiderio, che ognuno prova, di misurarsi con le immagini degli incontri quotidiani o con quella che lo specchio ripropone ogni mattina.
Seconda numerazione
Anno: | Autore:
Due mani emblematiche. I simboli nascono dalla linea della vita e ci ricordano che non c’è rosa senza spine, anche nel nostro lavoro quotidiano. In un momento economico come questo il luogo comune sembra un invito alla pazienza.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
Date al Vostro bambino una pace senza armi. Diversa da quella che le nazioni sorvegliano parlando ad alta voce di deterrente atomico. Da quella del Dottor Stranamore.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
La copertina di questo numero è stata concepita tenendo conto delle particolari proprietà del sistema serigrafico: il sole stilizzato campeggia sopra un fuoco d 'artificio di tre colori base e di diciture che, nell'intenzione dell'artista...
Prima numerazione
Anno: | Autore:
UN PROBLEMA DI MATERIA Ecco nuovamente un problema tonale cui è stato aggiunto quello della superficie materica, così tipico nella serigrafia.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
La copertina fotografica del numero 59 era stata tecnicamente risolta con l'aiuto di una sgranatura. Questa si serve di un retino ingrandito per accentuare il valore altamente decorativo del metodo di stampa serigrafico.
Terza numerazione
Anno: | Autore:
Non sarà solo il rapido formarsi dei segni sulla carta a richiamare la nostra attenzione; pure se il vedere una scrivente ribattere le tre cartelle che costituiscono queste note di commento in mezzo minuto, scandito da ronzii meccanici, è già insolito ai più.
Seconda numerazione
Anno: | Autore:
Le copertine della rivista Serigrafia sono state dedicate, nell’annata 1977, ad un lettering elementare costruito con un alfabeto geometrico. Anche per il 1978 l’Autore toccherà il tema della composizione letterale, tipico della progettazione grafica.
Seconda numerazione
Anno: | Autore:
Anche un pittore di ovali preraffaelliti, come Raffaello, riesce a regalarci un profilo aggressivo. Viene voglia di accoppiarlo alla geometria innovatrice di Luca Pacioli. Di stamparci sotto le rampe di Urbino. Di anticipare addirittura il Bodoni.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
Per la rivista Serigrafia ho disegnato o meglio composto a collage un gatto realizzato con tulle e ricami. È stata una bellissima sorpresa per me ricevere le bozze di stampa.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
Date al vostro bambino giocattoli più intelligenti. Con i quali non sia costretto ad affermare la propria superiorità ad ogni costo combattendo gli altri, o allenandosi per farlo.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
UN PROBLEMA DI LUMINOSITA’ Anche la copertina di questo numero, come già quella del numero 47, affronta il problema dei colori complementari o comunque accostati secondo un indice di complementarità.
Terza numerazione
Anno: | Autore:
L’invenzione dei caratteri fonetici occidentali risale forse ai segni fenici a loro volta derivati da segni egizi. Naturalmente lettere simili, di forma e di suono, si trovano in tutti gli alfabeti dell’epoca, siriani, ebraici, greci, ma quello che a noi rimane più probante, come disegno, è il fenicio cananeo.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
ARTIFICIO SERIGRAFICO Arte e artificiale hanno la stessa radice; ed evidentemente non a caso, poiché l'arte in sostanza è in stretto nesso con tutti i fenomeni determinati dalla volontà dell’uomo e quindi dalla sua mano.
Terza numerazione
Anno: | Autore:
Nelle copertine di questa nuova serie si sono usati i colori cari a Mondrian. Perchè Mondrian ha usato colori puri per scandire gli spazi ed accentuare taluni ritmi.
Terza numerazione
Anno: | Autore:
Da Hugo a Bartes il passo è breve. Questa storia del carattere si fa sempre più affascinante per tutti gli scorci panoramici che continuamente ci apre e per quelli, più segreti, che continuamente ci nega.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
Il futurismo cercò il movimento degli oggetti, una dinamica spesso forzata, ma sempre ricca di suggestione intellettuale per la grande sincera vitalità che ad essa si accompagnava.
Terza numerazione
Anno: | Autore:
Claude Garamond, o Garamont, nasce, opera e muore a Parigi, 1499-1561. Nel 1540 perfeziona il romano tondo disegnato a Venezia da Jenson, progetta quindi quella serie di Romani Antichi, dal corpo sei al corpo 36, che ancora oggi porta il suo nome
Seconda numerazione
Anno: | Autore:
Anno nuovo, vita nuova. Come se fosse facile cambiare modo d’essere, alla stessa maniera con cui si levano i fogli del calendario. Anno bisesto, anno funesto. E crepi l’astrologo. In anni difficili come questi ci si doveva mettere pure la superstizione.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
CREARE IN NEGATIVO PER VEDERE IN POSITIVO La serigrafia ha permesso a Franco Grignani di disegnare una copertina in negativo, in modo da essere vista in positivo dopo la stampa. Non è un gioco di parole...
Terza numerazione
Anno: | Autore:
Avevamo promesso, credo fosse due anni fa, di dedicare le copertine di Serigrafia alla storia del carattere. Poi la scoperta della riscoperta di un preciso periodo tipografico ci ha distolti dal compito, senza però cancellarlo dalla lista degli impegni.
Terza numerazione
Anno: | Autore:
Antonio Blado è un tipografo originario di Cremona, anzi del cremonese, vissuto a Roma, 1490-1567. A Roma gestisce una tipografia in Campo de’ Fiori. Acquista i punzoni di un carattere che dicono disegnato da Ludovico Arrighi.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
UN NATALE OP Un anno fa, nelle medesime giornate di afa estiva, l'Ufficio Pubblicità de la Rinascente era impegnato come ogni anno nello studio e nella realizzazione dei progetti relativi al Natale 1965.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
La serigrafia è ancora una pittura, rimane materia con i suoi spessori, con le densità lucide e opache, con i toni vellutati e graduati nelle gamme delle tempere, talvolta così accesi da sentirli vivi e pulsanti.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
La copertina... può essere tante cose. Un oggetto alla moda da disporre in bella vista sul tavolo di lavoro, un richiamo irresistibile nelle mani del nostro compagno di viaggio, un insieme armonico di forme e di colori da portare a casa con noi.
Terza numerazione
Anno: | Autore:
Non esistono confini tra codice di catalogazione della informazione, codice di trasmissione, codice di ricezione, decodificazione della informazione. La comunicazione si avvale di certi canali a due vie che, peraltro, non si estendono in senso unicamente diretto, o lineare, comunque unidirezionale.