Le copertine di Serigrafia

Trentasei anni di pubblicazione, quarantuno designer. Le copertine del bimestrale Serigrafia sono state dal 1956 al 1992 una palestra di progettazione grafica. Chi si è cimentato non riceveva alcuna direttiva se non quella di sviluppare un progetto che valorizzasse al meglio la resa della stampa serigrafica con la quale poi le copertine venivano realizzate.

Nei primi dieci anni – e poi ancora nel 1971 – ogni numero ospitava il lavoro di un grafico diverso poi è nato il sodalizio con Giancarlo Iliprandi e sono arrivate le serie, ogni anno sei soggetti legati da un tema. Potete navigare questo sito lasciando la sequenza al caso, come è proposta in home page, oppure facendo una ricerca per autore o ancora per anno.

Trentasei anni di pubblicazione, quarantuno designer. Le copertine del bimestrale Serigrafia sono state dal 1956 al 1992 una palestra di progettazione grafica. Chi si è cimentato non riceveva alcuna direttiva se non quella di sviluppare un progetto che valorizzasse al meglio la resa della stampa serigrafica con la quale poi le copertine venivano realizzate.

Prima numerazione
Anno: | Autore:
Da alcuni anni si usa accostare colori, che un tempo si alternavano con tranquilla armonia, in vivace contrasto con altri; abbiamo così combinazioni di rosso ed arancio, arancio e giallo, rosso geranio rosa e viola, ed altre.
Seconda numerazione
Anno: | Autore:
Come le ciliegie, una serie tira l’altra, oramai da anni. Orso, cavallo, fringuello, pavone, pantera, levriero ci hanno accompagnato at traverso l’84 con la loro eleganza immortalata da grafici raffinati.
Seconda numerazione
Anno: | Autore:
Abbiamo scelto il segno tipografico, per rendere omaggio a tre maestri della grafica italiana, poiché è quello che maggiormente caratterizza la professionalità.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
Date al vostro bambino un verde diverso. È la prima di una nuova serie di copertine che Giancarlo Iliprandi ha disegnato per la rivista Serigrafia. Un verde che non serva a mascherare falsi pudori.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
Questa copertina è stata progettata appositamente per il numero speciale dedicato al GEC '69; è quindi una copertina con la data di nascita e con un vago senso tricolore che non guasta dato l'importanza nazionale della rassegna.
Inediti
Anno: | Autore:
Comunemente quando usiamo il termine “gotico” lo accomuniamo ad un certo periodo storico, più o meno il medioevo, nel quale si sviluppò uno stile architettonico ben diverso da quelli precedenti.
Terza numerazione
Anno: | Autore:
Claude Garamond, o Garamont, nasce, opera e muore a Parigi, 1499-1561. Nel 1540 perfeziona il romano tondo disegnato a Venezia da Jenson, progetta quindi quella serie di Romani Antichi, dal corpo sei al corpo 36, che ancora oggi porta il suo nome
Prima numerazione
Anno: | Autore:
Il soggetto che ho creato per la copertina è stato voluto appositamente semplice, basandomi sui canoni fondamentali della grafica. Ho cercato di fondervi uno spirito moderno, comunicativo e facilmente traducibile.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
La copertina fotografica del numero 59 era stata tecnicamente risolta con l'aiuto di una sgranatura. Questa si serve di un retino ingrandito per accentuare il valore altamente decorativo del metodo di stampa serigrafico.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
Ritroviamo questo mese il fondo che ricopre un viso femminile, percepibile solo a tatto e la testata della rivista in una nuova grafia nel colore complementare del fondo.
Seconda numerazione
Anno: | Autore:
Siamo tornati ai colori piatti. Possibilmente corposi e coprenti, proprio quelli che soltanto la Serigrafia può offrirci. Colori per disegnare ombre e sagome sulle quali apporre tanti timbri che sono come una serie di «visto si stampi» di stampa sulla stampa.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
Le diverse tecniche pittoriche e grafiche hanno sempre interessato Dorfles e i suoi disegni e tempere sono stati usati per la creazione di tessuti, linoleum, litografie, ecc.
Seconda numerazione
Anno: | Autore:
Brusca sterzata. Dopo i tentativi tra costruttivismo ed espressionismo; sperimentali o meglio d’avanguardia come ottanta anni fa, più o meno, si definivano certe operazioni, ecco arrivare i segni del formale.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
La copertina... può essere tante cose. Un oggetto alla moda da disporre in bella vista sul tavolo di lavoro, un richiamo irresistibile nelle mani del nostro compagno di viaggio, un insieme armonico di forme e di colori da portare a casa con noi.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
Date al Vostro bambino un’aria più pulita. Più pulita di quella che esce dallo scappamento dell’auto che ci ostiniamo ad usare, più pulita di quella che esce dalle sigarette che ci ostiniamo a fumare.
Terza numerazione
Anno: | Autore:
La prima volta che chi scrive vide ed apprezzò il carattere cosiddetto bodoniano fu sui libri di scuola. Anche se nell’immediato seguito fu iniziato al gotico. Ricordate l’abbecedario ostico a Pinocchio? A come asino, B come balena C come cane.
Seconda numerazione
Anno: | Autore:
Cosa posso scrivere di te? Bella e trasparente? Come l’acqua del fiume sincera. Trasparente di giorno e di sera. Trasparente al colore. Trasparente ai sogni del mondo. Pardon, al mondo dei sogni. O forse è il mondo dei segni. Trasparente nella tua onestà.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
Nato a Parma nel 1921. Si laurea in lettere a pieni voti con una tesi sulla Critica Raffaellesca. Nel 1947 è nominato assistente per la cattedra di Storia dell'Arte presso l'Università di Urbino.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
La fotografia oggi può venire considerata, non più un semplice mezzo per mantenere intatte immagini del passato, bensì per poter sottoporre le qualità stesse della fotografia a nuove sperimentazioni.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
Progettare una copertina in Serigrafia, oltre che un impegno professionale, è per me un sincero piacere. La scelta del supporto, gli accostamenti cromatici, la sovrapposizione di stampa, la possibilità di unione di tecniche differenti fuse tra loro...
Seconda numerazione
Anno: | Autore:
Anche un pittore di ovali preraffaelliti, come Raffaello, riesce a regalarci un profilo aggressivo. Viene voglia di accoppiarlo alla geometria innovatrice di Luca Pacioli. Di stamparci sotto le rampe di Urbino. Di anticipare addirittura il Bodoni.
Terza numerazione
Anno: | Autore:
La società dei mezzi esige due atteggiamenti precisi che corrispondono, essenzialmente, a due attitudini psicologiche, forse psicosomatiche. Sono le medesime attribuite, in opposizione, a Dioniso e Apollo.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
Recentemente Munari ha fatto un interessante lavoro in serigrafia per il tipografo Lucini: il calendario 1958 di cui abbiamo parlato nel numero precedente. Questo calendario è risultato infatti un lavoro serigrafico il cui interesse sta proprio nella stampa serigrafica e non in una imitazione della tipografia.
Terza numerazione
Anno: | Autore:
Da Hugo a Bartes il passo è breve. Questa storia del carattere si fa sempre più affascinante per tutti gli scorci panoramici che continuamente ci apre e per quelli, più segreti, che continuamente ci nega.
Seconda numerazione
Anno: | Autore:
La moglie dell'architetto, di Carrà. Mancano compassi e squadre, ma abbiamo cercato di interpretare lo sguardo un poco annoiato. Metafisico è il termine esatto. Siano mogli di architetti, piuttosto che di grafici, salvo rari casi, lo sguardo è proprio questo.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
E’ all'amico Ferruccio Lucini, tipografo di classe e di costume antico, che debbo la scoperta della serigrafia; il suo entusiasmo, la sua generosità, la sua perizia, la sua fiducia, mi portarono, or sono due anni, a mettere mani nei barattoli di colore serigrafico, a prendere contatto col tavolo di stampa.
Inediti
Anno: | Autore:
La calligrafia, che è sempre stata oggetto di studio e di esercitazione, si è andata facendo oggi mezzo di espressione ancora più sofisticato. Proprio per questo rarefarsi della scrittura manuale come mezzo di comunicazione direttaLa calligrafia, che è sempre stata oggetto di studio e di esercitazione, si è andata facendo oggi mezzo di espressione ancora più sofisticato. Proprio per questo rarefarsi della scrittura manuale come mezzo di comunicazione diretta.
Terza numerazione
Anno: | Autore:
Non resta, alla fine del discorso, che uno spazio breve per parlare delle copertine della rivista, e della loro storia. Simulano immagini ottenibili con un sistema di computergraphics, potrebbero entrare a far parte di un immaginario story-board.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
Nato a San Mommè (Pistoia), 1923. Incarichi: 1949, addetto stampa all'E.N.A.L., Brescia; 1956, direttore dei servizi stampa e propaganda alla Innocenti, Milano.
Terza numerazione
Anno: | Autore:
La lapidaria quadrata o capitate, così come la attuaria, richiedeva un certo supporto ed un mezzo tracciante adeguato. La scrittura manuale prende esempio da questi modelli, partendo dalla capitale quadrata per arrivare alla capitale rustica ed alla unciale.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
La serigrafia è ancora una pittura, rimane materia con i suoi spessori, con le densità lucide e opache, con i toni vellutati e graduati nelle gamme delle tempere, talvolta così accesi da sentirli vivi e pulsanti.
Terza numerazione
Anno: | Autore:
Onore al merito per gli autori degli animali liberati poi nuovamente ingabbiati. A Gian Rossetti per la colomba. Armando Testa per l’elefante, Thomas Bewick, Adolfo Hohenstein, Erberto Carboni, Aleardo Terzi.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
Per questo numero abbiamo Pino Pinelli, il cui grande numero di multipli serigrafici ci ha permesso di vedere realizzata recentemente a Milano una mostra personale dedicata esclusivamente alla serigrafia.
Terza numerazione
Anno: | Autore:
Questo cosa dimostra? Che noi siamo molto bravi sia a scrivere che a leggere o non, piuttosto, che il mondo dell’alfabeto è così radicato dentro di noi, nel nostro subconscio, che siamo comunque costretti a simularlo continuamente nelle forme di vita
Inediti
Anno: | Autore:
l Runico fu un antico alfabeto usato da popoli scandinavi e germanici. Si dice che l’«Edda», libro di dogmi e di leggende religiose care al paganesimo nordico, sia stato scritto con quell’alfabeto.
Seconda numerazione
Anno: | Autore:
Mentre scriviamo queste note non è ancora chiaro se l’esecutivo della quinta copertina di quest’anno prevede una realizzazione rigidamente geometrica oppure più liberamente pittorica.
Inediti
Anno: | Autore:
Gli anglosassoni chiamano i caratteri privi di grazie “sans serifs”, senza grazie appunto, ed a noi pare un modo preciso e definitivo per connotare una particolarità. Molte invece le denominazioni alle quali ci siamo adeguati in Italia.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
La progettazione di una copertina per una rivista grafica è un impegno estetico e tecnico allo stesso tempo, perché, a parte l'indispensabile rigore grafico, occorre dimostrare le possibilità pratiche di un certo sistema di stampa...