Le copertine di Serigrafia

Trentasei anni di pubblicazione, quarantuno designer. Le copertine del bimestrale Serigrafia sono state dal 1956 al 1992 una palestra di progettazione grafica. Chi si è cimentato non riceveva alcuna direttiva se non quella di sviluppare un progetto che valorizzasse al meglio la resa della stampa serigrafica con la quale poi le copertine venivano realizzate.

Nei primi dieci anni – e poi ancora nel 1971 – ogni numero ospitava il lavoro di un grafico diverso poi è nato il sodalizio con Giancarlo Iliprandi e sono arrivate le serie, ogni anno sei soggetti legati da un tema. Potete navigare questo sito lasciando la sequenza al caso, come è proposta in home page, oppure facendo una ricerca per autore o ancora per anno.

Trentasei anni di pubblicazione, quarantuno designer. Le copertine del bimestrale Serigrafia sono state dal 1956 al 1992 una palestra di progettazione grafica. Chi si è cimentato non riceveva alcuna direttiva se non quella di sviluppare un progetto che valorizzasse al meglio la resa della stampa serigrafica con la quale poi le copertine venivano realizzate.

Seconda numerazione
Anno: | Autore:
Anche un pittore di ovali preraffaelliti, come Raffaello, riesce a regalarci un profilo aggressivo. Viene voglia di accoppiarlo alla geometria innovatrice di Luca Pacioli. Di stamparci sotto le rampe di Urbino. Di anticipare addirittura il Bodoni.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
Ritroviamo questo mese il fondo che ricopre un viso femminile, percepibile solo a tatto e la testata della rivista in una nuova grafia nel colore complementare del fondo.
Terza numerazione
Anno: | Autore:
Da Gutenberg a Bodoni il passo non è breve, molto più lungo di quello che separa il torchio dalla composizione foloelettrica. Perché tanti designers si sono curvati sui fogli e sui punzoni arricchendo la nostra storia con la cultura del segno.
Seconda numerazione
Anno: | Autore:
L'arcobaleno è spesso usato come simbolo cromatico oltreché come segno di pace. Abbiamo chiesto all'autore se tra le sue intenzioni vi fosse pure un invito ad un uso maggiore del colore. Secondo Iliprandi queste copertine sono certamente un omaggio al colore.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
Tra le ultime ricerche di Iliprandi vi è tutta una serie di fotografie semi-astratte, che si adattano facilmente alla riproduzione al tratto; se per alcune di esse la stampa serigrafica non è che un differente mezzo di riproduzione, per tutte le altre è l'unico che possa maggiormente aumentarne il tono grafico.
Seconda numerazione
Anno: | Autore:
Due mani emblematiche. I simboli nascono dalla linea della vita e ci ricordano che non c’è rosa senza spine, anche nel nostro lavoro quotidiano. In un momento economico come questo il luogo comune sembra un invito alla pazienza.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
Questa copertina non l'ho creata per mettere in difficoltà il serigrafo, ma, semplicemente, per illustrare come avviene la stampa serigrafica. Spero, con un'unica idea sostenuta da una composizione di colori, di esserci riuscito.
Terza numerazione
Anno: | Autore:
Vediamo le ragioni di attualità. I giovani grafici hanno scoperto la loro America compiendo un viaggio a ritroso. Dalla California al cuore della vecchia Europa. Così è tutto un rifiorire di suggestioni di sapore Bauhausiano.
Terza numerazione
Anno: | Autore:
Ma chi sarà mai questo Bodoni, per i più, se non un importante disegnatore di caratteri anzi di un solo carattere, appunto il Bodoni. Un progettista che, come Baskerville e Didot, ha segnato l’avvento del frontespizio puramente tipografico?
Seconda numerazione
Anno: | Autore:
I timbri sono nati di conseguenza, come tappezzeria programmata. Non sappiamo neppure se debbano risultare sempre leggibili, basta lo siano in una qualsiasi delle copertine in questione, perché si sono sempre ripetuti come tante altre convenzioni burocratiche.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
Serigrafia, sistema che ben si adatta a rappresentare il concetto di volumi che si nota nell'impressione grafica realizzata nella copertina. Infatti, quale altro sistema di stampa poteva competere con la serigrafia, nella stesura di materia vellutata, rigorosamente precisa?
Terza numerazione
Anno: | Autore:
Ecco dunque un primo consiglio, rileggerci tutti il volumetto «Cinque secoli di stampa» di S.H. Steinberg, edizione Einaudi, che può almeno aiutarci a capire da dove veniamo.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
È facile ricavare una riproduzione al tratto anche da una fotografia scattata con altra intenzione. Con un tratto positivo ed un tratto negativo, opportunamente schermati, si accentueranno gli effetti chiaroscurali.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
Questa copertina è stata progettata appositamente per il numero speciale dedicato al GEC '69; è quindi una copertina con la data di nascita e con un vago senso tricolore che non guasta dato l'importanza nazionale della rassegna.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
Recentemente Munari ha fatto un interessante lavoro in serigrafia per il tipografo Lucini: il calendario 1958 di cui abbiamo parlato nel numero precedente. Questo calendario è risultato infatti un lavoro serigrafico il cui interesse sta proprio nella stampa serigrafica e non in una imitazione della tipografia.
Terza numerazione
Anno: | Autore:
Eccoci arrivati al termine degli esempi, pochi purtroppo, che abbiamo dedicato al primo secolo della stampa, esempi riguardanti unicamente i cosiddetti caratteri Romani Antichi.
Seconda numerazione
Anno: | Autore:
Altro elemento di continuità sulle copertine di Serigrafia è l’uso della tipografia, spesso ridotta ad elemento puramente alfabetico, altre volte a composizione letterale. Quest’anno le lettere che presentiamo fanno parte di una nuova convenzione di scrittura.
Prima numerazione
Anno: | Autore: | Autore:
Si parla spesso della serigrafia come di una tecnica ad inchiostri coprenti, adatti a simulare la densità del colore a tempera o, altre volte, la pastosità dello smalto a olio, capaci di creare un forte contrasto sulle superfici ruvide delle carte uso mano.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
La copertina... può essere tante cose. Oltre a tutte queste cose e la sua apparenza astratta, può diventare una specie di gioco di pazienza da comporre entro l'anno o da anticipare con la fantasia.
Terza numerazione
Anno: | Autore:
Non sarà solo il rapido formarsi dei segni sulla carta a richiamare la nostra attenzione; pure se il vedere una scrivente ribattere le tre cartelle che costituiscono queste note di commento in mezzo minuto, scandito da ronzii meccanici, è già insolito ai più.
Seconda numerazione
Anno: | Autore:
Eccoli dunque questi caratteri, nuovi almeno nella costruzione se non nell’aspetto. Alcuni sono eredi di una tradizione che si rifà a Mister Remington o ancora più addietro alla passione per gli scavi archeologici.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
In occasione della prima mostra personale di pitture astratte di Monnet (Libreria Salto, Milano, 1948) il critico d'arte Gillo Dorfles scriveva: "La pittura concreta "costruttivista" – legata com'è ad un rigoroso schema algebrico precostituito - difficilmente riesce a soddisfare il nostro gusto pittorico appunto per la sua rigidità.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
La copertina... può essere tante cose. Un oggetto alla moda da disporre in bella vista sul tavolo di lavoro, un richiamo irresistibile nelle mani del nostro compagno di viaggio.
Inediti
Anno: | Autore:
Cerchiamo di abbreviare le premesse. L’uomo l’unico animale scrivente, questo quanto si va affermando da tempo con appropriate argomentazioni, ma sicuramente sapeva esprimersi e comunicare con i propri simili anche prima di dotarsi di un linguaggio segnico.
Inediti
Anno: | Autore:
Ma chi erano e cosa avevano fatto di male questi Goti per essere considerati, spregiativamente, soltanto dei barbari? Erano una popolazione germanica proveniente dalla parte meridionale della Svezia.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
Come tutti i veri artisti, Spreafìco è un tormentato, un insoddisfatto, un penitente. In sostanza, però, è un essere felice, un estraneo alle piccole o grondi vicende della vita di ogni giorno; un essere vivo in realtà non fisica, trascendente.
Seconda numerazione
Anno: | Autore:
Ci aspettavamo una copertina con cinque mani aperte, è il quinto numero dell'anno, invece eccone nove tutte di colpo e sono mani che diventano profili, come quelle di Seridea. Ognuna avrà una propria storia segreta nella quale non riusciamo ad entrare.
Terza numerazione
Anno: | Autore:
Cosa sarà mai, dunque, queslo linguaggio dei segni oltre ad una forma del comunicare? Anzitutto non è unicamente una forma del comunicare, poiché le implicazioni linguistiche prevedono svariati codici intenzionali di trasmissione.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
Spesso dimentichiamo l'importanza del supporto, che, con la particolare texture o con l'influenza del proprio colore, può decisamente condizionare in senso positivo il risultato di una progettazione grafica.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
Sebbene i miei primi incontri con la serigrafia risalgano ad alcuni anni fa, quando casualmente mi soffermavo a considerare i manifesti fluorescenti allora in voga, la mia vera approfondita conoscenza di questo sistema è alquanto più recente, e preciso fu proprio determinata da questa rivista.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
UN NATALE OP Un anno fa, nelle medesime giornate di afa estiva, l'Ufficio Pubblicità de la Rinascente era impegnato come ogni anno nello studio e nella realizzazione dei progetti relativi al Natale 1965.
Terza numerazione
Anno: | Autore:
Mentre scriviamo queste note, nel mese di gennaio, siamo entrati negli anni ‘90, una decade importante che ci condurrà per mano sino alla fine di questo secolo. Pare l’occasione propizia per parlare di un’altra epoca, fondamenta1e per la nostra civiltà.
Seconda numerazione
Anno: | Autore:
La moglie dell'architetto, di Carrà. Mancano compassi e squadre, ma abbiamo cercato di interpretare lo sguardo un poco annoiato. Metafisico è il termine esatto. Siano mogli di architetti, piuttosto che di grafici, salvo rari casi, lo sguardo è proprio questo.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
SERIGRAFIA D’AVANGUARDIA Tra tutte le attività che costituiscono l'ambiente artificiale dell'uomo moderno esiste la tendenza ad una relazione formale, sempre più stretta rispetto al passato, tra architettura, arti figurative e artigianato.
Seconda numerazione
Anno: | Autore:
Si è celebrato Leonardo a Milano, anzi lo si sta tuttora celebrando; quale miglior pretesto per rivisitare certi profili Leonardeschi durante l’anno. Doveroso omaggio anche se assolutamente immodesto.
Inediti
Anno: | Autore:
“La storia siamo noi” ci ricorda una canzone scritta per risvegliare i giovani, subito, purtroppo, fagocitata dai politichesi. “La storia siamo noi” cantano pure quelli che giovani non son più da un pezzo, ma neppure possono fieramente dichiararsi vecchi.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
Ad Aristide Drusiani - in arte Ary -si deve la progettazione grafica e l’immagine delle copertine dei primi tre numeri (ottobre e dicembre 1956, marzo 1957)
Terza numerazione
Anno: | Autore:
Onore al merito per gli autori degli animali liberati poi nuovamente ingabbiati. A Gian Rossetti per la colomba. Armando Testa per l’elefante, Thomas Bewick, Adolfo Hohenstein, Erberto Carboni, Aleardo Terzi.