Le copertine di Serigrafia

Trentasei anni di pubblicazione, quarantuno designer. Le copertine del bimestrale Serigrafia sono state dal 1956 al 1992 una palestra di progettazione grafica. Chi si è cimentato non riceveva alcuna direttiva se non quella di sviluppare un progetto che valorizzasse al meglio la resa della stampa serigrafica con la quale poi le copertine venivano realizzate.

Nei primi dieci anni – e poi ancora nel 1971 – ogni numero ospitava il lavoro di un grafico diverso poi è nato il sodalizio con Giancarlo Iliprandi e sono arrivate le serie, ogni anno sei soggetti legati da un tema. Potete navigare questo sito lasciando la sequenza al caso, come è proposta in home page, oppure facendo una ricerca per autore o ancora per anno.

Trentasei anni di pubblicazione, quarantuno designer. Le copertine del bimestrale Serigrafia sono state dal 1956 al 1992 una palestra di progettazione grafica. Chi si è cimentato non riceveva alcuna direttiva se non quella di sviluppare un progetto che valorizzasse al meglio la resa della stampa serigrafica con la quale poi le copertine venivano realizzate.

Prima numerazione
Anno: | Autore:
UN NATALE OP Un anno fa, nelle medesime giornate di afa estiva, l'Ufficio Pubblicità de la Rinascente era impegnato come ogni anno nello studio e nella realizzazione dei progetti relativi al Natale 1965.
Seconda numerazione
Anno: | Autore:
Altro elemento di continuità sulle copertine di Serigrafia è l’uso della tipografia, spesso ridotta ad elemento puramente alfabetico, altre volte a composizione letterale. Quest’anno le lettere che presentiamo fanno parte di una nuova convenzione di scrittura.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
Sebbene i miei primi incontri con la serigrafia risalgano ad alcuni anni fa, quando casualmente mi soffermavo a considerare i manifesti fluorescenti allora in voga, la mia vera approfondita conoscenza di questo sistema è alquanto più recente, e preciso fu proprio determinata da questa rivista.
Inediti
Anno: | Autore:
Gli anglosassoni chiamano i caratteri privi di grazie “sans serifs”, senza grazie appunto, ed a noi pare un modo preciso e definitivo per connotare una particolarità. Molte invece le denominazioni alle quali ci siamo adeguati in Italia.
Terza numerazione
Anno: | Autore:
Il carattere cosiddetto Egizio conoscerà i suoi revival. Uno negli anni trenta per l’intervento di progettisti sopracitati, uno negli anni ottanta con la riscoperta del profumo anni trenta.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
Le copertine per l’annata XVIII della rivista Serigrafia avranno come tema la mano. Una mano che, ad un certo punto, diventerà anche volto a significare l’unità operativa tra l’abilità manuale e l’impegno mentale dello stampatore.
Seconda numerazione
Anno: | Autore:
Pino Tovaglia. Cercava nella struttura del carattere i motivi per una riproposta del segno. Oltre alle sovrapposizioni, nelle quali la lettura avviene quasi in una terza dimensione, temporale, sono note le ricerche compiute sugli spazi interni del carattere.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
Tra le ultime ricerche di Iliprandi vi è tutta una serie di fotografie semi-astratte, che si adattano facilmente alla riproduzione al tratto; se per alcune di esse la stampa serigrafica non è che un differente mezzo di riproduzione, per tutte le altre è l'unico che possa maggiormente aumentarne il tono grafico.
Inediti
Anno: | Autore:
“La storia siamo noi” ci ricorda una canzone scritta per risvegliare i giovani, subito, purtroppo, fagocitata dai politichesi. “La storia siamo noi” cantano pure quelli che giovani non son più da un pezzo, ma neppure possono fieramente dichiararsi vecchi.
Terza numerazione
Anno: | Autore:
Cosa sarà mai, dunque, queslo linguaggio dei segni oltre ad una forma del comunicare? Anzitutto non è unicamente una forma del comunicare, poiché le implicazioni linguistiche prevedono svariati codici intenzionali di trasmissione.
Seconda numerazione
Anno: | Autore:
Cosa posso scrivere di te? Bella e versatile? Versatile al tuo pensiero ed al mio pensiero. Ti pieghi ai miei desideri. Ti scopri e ti nascondi. Fuggi e ritorni pronta al gioco. Versatile al colore. Versatile al segno.
Seconda numerazione
Anno: | Autore:
La bandiera tra le dita, la colomba bianca che vola attraverso la realtà fisica della mano, il sole che nasce tra le nubi di un temporale estivo. La terza copertina di quest'anno, pare improntata di allegorie politiche difficili da correlare.
Seconda numerazione
Anno: | Autore:
La progettazione di llio Negri era andata, negli ultimi anni, sempre più avvicinandosi ad una sorta di costruttivismo tipografico. Ilio amava giocare con il carattere, accostandolo, sovrapponendolo, iterandolo in modo ossessivo, però sempre sufficientemente chiaro.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
SERIGRAFIA D’AVANGUARDIA Tra tutte le attività che costituiscono l'ambiente artificiale dell'uomo moderno esiste la tendenza ad una relazione formale, sempre più stretta rispetto al passato, tra architettura, arti figurative e artigianato.
Terza numerazione
Anno: | Autore:
Ecco dunque un primo consiglio, rileggerci tutti il volumetto «Cinque secoli di stampa» di S.H. Steinberg, edizione Einaudi, che può almeno aiutarci a capire da dove veniamo.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
Anche per questa copertina, come già avevamo annunciato, il problema da affrontare era un problema doppio: di colore e di materia. I colori sono colori complementari, la materia è una materia tattile, l'immagine è un volto di donna come da tre anni proponiamo.
Terza numerazione
Anno: | Autore:
Così parlando di caratteri, proprio come se parlassimo del più e del meno, siamo arrivati all’ultima tavola dell’annata 87, senza avere approfondito il problema delle due dimensioni o più.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
Per la rivista Serigrafia ho disegnato o meglio composto a collage un gatto realizzato con tulle e ricami. È stata una bellissima sorpresa per me ricevere le bozze di stampa.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
Data la mia particolare ed approfondita esperienza nel campo pubblicitario americano, posso senz'altro affermare che la serigrafia è uno fra i mezzi migliori nel campo delle realizzazioni pubblicitarie.
Terza numerazione
Anno: | Autore:
Il libro, quando ha cessato di essere un prodotto artigianale, da amanuense, diventa uno dei primi esempi storici di quello che oggi si definisce design. Ne ha tutte le carte in regola a dispetto di chi considera prodotto soltanto un sedile.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
JAZZ-COLORE Un fondo arancione, un'orchestra jazz e delle onde viola, bastano a dar realtà a delle note che si allargano e ci toccano; riflettono la concretezza, il ritmo frenetico, la natura frammentata...
Inediti
Anno: | Autore:
Sfogliando un vecchio quaderno di Linguaggio grafico che, prima o poi varrebbe la pena di rieditare, ecco un inedito del 1969 dal titolo  «Il lettering questo sconosciuto» che pare fatto apposta per concludere questa raccolta.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
L'esecuzione della presente copertina mi ha dato la possibilità di esprimere un concetto, ricorrendo quasi ad un paradosso. Infatti la figura che si ripara con il piccolo ombrello dalla enorme cascata di colore, mette in evidenza i notevoli vantaggi che offre questo sistema di stampa...
Seconda numerazione
Anno: | Autore:
Giallo, colore d’estate. Rosso, colore dell’autunno. Le quattro stagioni sono sin troppo facili da identificare con un codice. Rivoluzione d’ottobre. Tramonti estenuanti. Vino giovane da assaggiare. Un camino già acceso.
Seconda numerazione
Anno: | Autore:
L'arcobaleno è spesso usato come simbolo cromatico oltreché come segno di pace. Abbiamo chiesto all'autore se tra le sue intenzioni vi fosse pure un invito ad un uso maggiore del colore. Secondo Iliprandi queste copertine sono certamente un omaggio al colore.
Seconda numerazione
Anno: | Autore:
Profili per continuare una serie; le nostre serie in qualche modo si collegano l'una all'altra, da anni. Profili di ogni epoca, poi ancora profili rivisitati con nostalgia, infine l'anno di Leonardo.
Seconda numerazione
Anno: | Autore:
Un’altra copertina dedicata a Albe Steiner. E' difficile trovare nella grafica di questo progettista un uso tipicizzante del lettering. Albe applicava il carattere senza ricorrere a deformazioni o artifici, in modo ortodosso.
Seconda numerazione
Anno: | Autore:
I caratteri che useremo saranno il Forma, il Modulo, del quale purtroppo non si è conclusa la produzione, il Dattilo, persino uno germinato durante la ricerca che definimmo «Bastardone» essendo nato da famiglie, molto diverse tra loro, ibridate secondo una analisi percettiva.
Terza numerazione
Anno: | Autore:
Tutto comincia con una gran voglia di espansione, un desiderio d’abbuffata che cresce a dismisura nel giovane Bonaparte, l’impellente necessità di poter dire come Alessandro «sul mio regno il sole non tramonta mai».
Seconda numerazione
Anno: | Autore:
Correva l'anno del Signore che più non ricordiamo. Picasso ruotava attorno ai volti per disegnarne il fronte ed il profilo con un unico tratto, la regina di Utzmal si lasciava ritrarre con fissità sdegnosa e Federico di Montefeltro sedeva in Urbino proprio dove noi sediamo oggi.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
La copertina di questo numero, oltre ad essere un quadro con uno schema che ricorre sovente nelle composizioni di Antonio Dias, si presta notevolmente per la serigrafia.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
La copertina... può essere tante cose. Un oggetto alla moda da disporre in bella vista sul tavolo di lavoro, un richiamo irresistibile nelle mani del nostro compagno di viaggio, un insieme armonico di forme e di colori da portare a casa con noi.
Inediti
Anno: | Autore:
La numerazione romana precedette quella cosiddetta araba, ancora in uso tra noi, distinguendosi per la sua eleganza un poco monumentale e per qualche difficoltà di calcolo, essendo priva dello zero.
Seconda numerazione
Anno: | Autore:
Nella storia dell’arte troviamo citati paesaggi rupestri, paesaggi marini, paesaggi silvani. Raramente paesaggi grafici, anzi, ad onor del vero, paesaggi grafici mai.
Seconda numerazione
Anno: | Autore:
La moglie dell'architetto, di Carrà. Mancano compassi e squadre, ma abbiamo cercato di interpretare lo sguardo un poco annoiato. Metafisico è il termine esatto. Siano mogli di architetti, piuttosto che di grafici, salvo rari casi, lo sguardo è proprio questo.
Seconda numerazione
Anno: | Autore:
Perché profili? Il motivo è semplice. Abbiamo scoperto che molti serigrafi staccavano le nostre copertine per attaccarle al muro con due puntine. Quindi pensiamo che un fatto decorativo possa andare bene in ogni caso.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
Il soggetto che ho creato per la copertina è stato voluto appositamente semplice, basandomi sui canoni fondamentali della grafica. Ho cercato di fondervi uno spirito moderno, comunicativo e facilmente traducibile.
Prima numerazione
Anno: | Autore:
Il bozzetto per la copertina di questo numero è stato disegnato da Vanni Viviani. Non ci si meravigli che anche sulla copertina della nostra rivista si ritrovi una delle sue mele...